Unes Progetto Zero: iniziative e azioni per proteggere l’ambiente

Home » Parola di U2 » Succede da U2 » Unes presenta “Progetto Zero”: una serie di azioni green a salvaguardia dell’ambiente

26 Giu, 2019 1 commento.

Unes presenta “Progetto Zero”: una serie di azioni green a salvaguardia dell’ambiente

Il gruppo Unes, da sempre pioniere in campo green, è orgoglioso di lanciare Progetto Zero, una serie di attività, iniziative e azioni per proteggere l’ambiente, riducendo l’utilizzo della plastica e diminuendo in generale l’impatto ambientale per sensibilizzare i consumatori a una spesa più consapevole.

Sono tre le prime azioni ad accompagnare il lancio del Progetto Zero:

Zero plastica in tavola

Entro il 2019 elimineremo tutte le stoviglie in plastica monouso dai nostri punti vendita, sostituendole con alternative biodegradabili e compostabili. Il 26 giugno abbiamo inaugurato il nuovo U2 Supermercato di Codogno, il primo punto vendita a vendere unicamente stoviglie monouso biodegradabili. 

Anticipiamo un’altra volta i tempi, la legge che entrerà in vigore nel 2021 e anche l’iniziativa promossa da FederDistribuzione, che prevede l’eliminazione delle stoviglie in plastica monouso entro il 2020. 

Zero spreco

Con le nostre private label U! Confronta&Risparmia, EcoU! e Green Oasis Casa, promuoviamo l’utilizzo di detergenti concentrati la cui formula consente l’uso di una minore quantità di prodotto, evitando gli sprechi. Inoltre, le confezioni sono più piccole e hanno un minor impatto ambientale, poiché richiedono meno plastica e viene emessa meno CO2 per la produzione e il loro trasporto.

Zero plastica nuova

I flaconi di Green Oasis Casa, la linea di prodotti ecosostenibili e consigliati da Legambiente per la cura della casa e del bucato, sono realizzati con plastica di seconda vita, quindi senza produrne di nuova. Questo è un passo importante per ridurre i volumi di rifiuti da smaltire. 

Unisciti a noi nell’impegno di proteggere l’ambiente e scopri tutte le iniziative di Unes Progetto Zero in punto vendita!


Commenti

matteo - 30 Ago, 2019 - 13:26

complimenti!
Ma la plastica di seconda vita è certificata? se si, qual’è il certificatore?
grazie


Invia un commento