Scarti in forma!

Powered by MyFoody

Home » Parola di U2 » Ricicliamo da U2 » Limoni da spremere e buccia da riutilizzare con l'autoproduzione

24 Giu, 2019 1 commento.

Limoni da spremere e buccia da riutilizzare con l’autoproduzione!

“Se la vita vi dà limoni, fatevi una bella limonata” suggeriva Stephen King, noi invece vogliamo, insieme a MyFoody, suggerirvi una versione rivisitata e anti-spreco di questa citazione “se la vita vi da limoni, non buttate la buccia e trasformatela in uno scrub naturale!”.

L’avrà detto qualcun altro prima degli amici con cui ogni giorno cerchiamo di diminuire lo spreco alimentare? Sicuramente sì, non di certo Montale nella sua poesia, ma i nonni, i veri detentori della ricchezza del no-spreco sicuramente ve ne avranno parlato. 

Ma facciamo un passo indietro: avete mai associato un limone a un gomito? 
Certo, il gomito potrebbe assomigliare ad uno spremiagrumi, non vi stiamo dicendo di viaggiare con la fantasia, ma con la creatività, quindi con l’autoproduzione! Non stiamo parlando solo di gomiti, ma anche di talloni e ginocchia, le parti del corpo che durante la stagione estiva esponiamo senza pensare al loro benessere. 

Ci sono tante ricette da realizzare con la buccia del limone quindi potreste avere già terminato questa risorsa per realizzare il limoncello da offrire ad amici e familiari, ma se vi è avanzata la buccia anche di un solo limone provate a seguire questo consiglio di autoproduzione, che ad una prima lettura potrebbe sembrare una lezione di stretching! 🙂 

Buccia del limone per talloni, gomiti e ginocchia: iniziamo la lezione

Vi stiamo chiedendo di guardare i gomiti e i talloni prima di seguire il procedimento per realizzare questo scrub naturale
Fidatevi di noi, dei nostri amici di MyFoody e non fate gli acidi, ma proseguite con la lettura! 🙂 


“Se non siete allenati, non fate grandi sforzi e iniziate ad osservare le vostre ginocchia e a sentire con le mani la consistenza della pelle dei vostri gomiti”.  Direbbe il miglior personal trainer. 
Se sentite al tatto la pelle leggermente ruvida, questo scrub realizzato con gli scarti del limone fa per voi. 
Per i lettori già allenati che riusciranno, con mosse di contorsionismo, a guardare anche i gomiti e a vederli scuri, anche. 
L’esercizio di stretching a questo punto è concluso e potrete iniziare seguire il procedimento. 

Abbiamo due cose da dirvi per non farvi allarmare (e ubriacare) prima di iniziare con il procedimento:

  • Se la vostra pelle è ruvida e leggermente nera non preoccupatevi, non siete in pericolo: avete solo trascurato delle parti del corpo e potrete rimediare con questo scrub naturale;
  • la buccia del limone è un ottimo ingrediente non solo per il limoncello! 🙂

Ginocchia, gomiti e talloni belli da guardare con la buccia del limone

Ingredienti: 

  • 1 buccia di limone grattugiata;
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio;
  • qualche goccia di limone.

Grattugiate la buccia di un limone e aggiungeteci un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Mescolate questo strano composto e aggiungeteci due gocce di limone. Il vostro scrub autoprodotto naturale per gomiti, talloni e ginocchia è già pronto: quindi non potete dirci che questo rimedio naturale vi porterà via del tempo, perché ne sprechereste di più ad acquistare una semplice crema, quindi perché non provarci? Gomiti, talloni e ginocchia vi ringrazieranno! 

L’applicazione è ancora più semplice: non dovrete fare altro che massaggiare questo scrub naturale, con le mani, sulla parte interessata dopo aver fatto una bella doccia fresca e attendere che il composto agrumato faccia il suo effetto per circa 5 minuti prima di risciacquare. 
Ripetete l’operazione dopo la doccia per qualche settimana e, sperando che nel frattempo le vostre abilità di stretching siano migliorate, controllate i vostri gomiti, i vostri talloni e le vostre ginocchia. Sentirete queste parti del corpo più lisce e le vedrete più chiare. 

L’estate è arrivata, quindi rinfrescatevi con una bella limonata e preparate il vostro corpo con le bucce del limone!

Scarti mai, in forma sempre! 

Powered by MyFoody

Commenti

Milli Alvino - 28 Giu, 2019 - 9:17

Ottimo!


Invia un commento