Scarti in forma!

Powered by MyFoody

Home » Parola di U2 » Ricicliamo da U2 » Capelli in forma con le bucce delle patate: non esistono sprechi!

29 Apr, 2019 1 commento.

Capelli in forma con le bucce delle patate: non esistono sprechi!

Non è una lezione di zumba questa, non si tratta di sudare, ma di rimettere “in forma” le bucce delle patate con l’autoproduzione per la bellezza dei capelli. Wow! Come?

Pensare all’autoproduzione come hobby è storia vecchia e vogliamo abbandonarla: per farlo ci affidiamo ai consigli dei nostri amici di MyFoody, che hanno fatto dell’autoproduzione una filosofia di vita e un atto di rispetto nei confronti del pianeta! Riciclare gli scarti in maniera creativa è infatti un modo per mettere fine agli sprechi.

Alzi la mano chi non hai mai detto una delle seguenti frasi, dopo aver sentito la parola “autoproduzione”. Non riusciamo a vedervi, ma siamo sicuri sarete in tanti.

  • Non ho il tempo libero necessario per autoprodurre
  • Non sono portato per il Do It Yourself
  • Non sono creativo

Tutte scuse! 😊

Nella scheda della prima lezione Scarti in forma oggi c’è Mrs. Buccia di Patata e il suo aiutante: l’acqua di cottura!

A come autoproduzione, B come buccia, C come capelli!

Le bucce delle patate contengono vitamina C e altre sostanze nutritive con azione antiossidante e anti-danneggiamento.

Avete preparato una cena con contorno di patate: se avete già buttato le bucce, beh, poveri voi, perché avete dato l’addio alle preziose sostanze nutritive che queste contengono!

Se, invece, siete contro gli sprechi e le avete conservate, potrete dare ai vostri capelli luminosità, forza e non solo: questo trattamento fatto in casa e naturale maschera i primi capelli grigi, tende a scurire il tono quindi lo consigliamo ai bruni per dare un colore più intenso.

Lo sappiamo, i biondi avranno già abbandonato la nostra lezione, ma non disperate perché potrete suggerirla ai vostri amici (dai, fate un atto di altruismo per gli altri e per il cibo!) e non temete: proporremo rimedi naturali anche per voi, parola di MyFoody!

Ingredienti:
5 patate
Acqua (q.b.)

Non siamo così ferrei nelle quantità perché basterà far bollire le bucce di patata avanzate in una quantità sufficiente per risciacquare i capelli.
Lavate le patate prima di sbucciarle: non vogliamo residui di terra nel nostro elisir autoprodotto!

Procedimento:
Mettete a bollire le bucce in una pentola con acqua, e quando l’acqua raggiunge il bollore, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per mezz’ora. Risultato: un liquido concentrato!

Quando è pronto, toglietelo dal fuoco, lasciatelo raffreddare e versatelo in una bottiglia o in un contenitore (l’importante è che sia riciclato! 😊)

Elisir con le bucce della patata per i capelli: in forma sì, ma come?

Gli ospiti devono ancora arrivare, quindi è ora di rimettere in forma i vostri capelli.

Lavateli come siete soliti fare, ma utilizzate questo elisir naturale come ultimo risciacquo!
I risultati inizierete a vederli dopo diverse applicazioni: è un metodo naturale, quindi potrete ripetere il trattamento per due o tre volte alla settimana.

Quindi, anche se “hai uno spirito di patata” è un modo di dire (lo conoscevate?) per indicare una battuta non riuscita, perché il distillato alcolico che si ricava dalle patate è davvero insipido, non possiamo dire la stessa cosa per l’acqua di cottura delle bucce

La patata, dunque è apprezzata in cucina in tutte le salse, ma si è spinta verso l’infinito e oltre, entrando nel pianeta dell’autoproduzione con il riutilizzo degli scarti della patata, per mantenere in forma i nostri capelli!

Scarti, mai! In forma, sempre!

Alla prossima!

Powered by MyFoody

Commenti

Lucia Salvato - 05 Mag, 2019 - 21:45

Bravi!! Ottima idea, proverò sicuramente


Invia un commento