Sapori e abbinamenti

Home » Parola di U2 » I consigli di U2 » Il miele nelle tue ricette: ad ogni varietà il suo abbinamento

19 Mag, 2023

Il miele nelle tue ricette: ad ogni varietà il suo abbinamento

Il miele è un dolce nettare naturale, ricco di proprietà preziose per il nostro benessere, caratterizzato da una lunga vita: infatti, se conservato correttamente, può mantenere inalterate le sue peculiarità per molti anni. Quando parliamo di miele però è bene distinguere tra le diverse varietà, che differiscono tra loro anche per aroma e gusto. Dai più delicati ai più intensi, ogni miele ha le proprie caratteristiche: tutte da scoprire per poterle valorizzare al meglio anche in cucina, portando a tavola gli abbinamenti giusti.

I mieli più diffusi sono il millefiori, d’acacia, di castagno e d’arancia, che con i loro sapori unici si prestano a diversi utilizzi e abbinamenti, con ingredienti sia dolci che salati. Scopriamoli insieme, con qualche consiglio per esaltarli e far esprimere ad ogni miele il meglio di sé!

D’acacia, dolcezza naturale per i tuoi infusi

Il miele d’acacia è un miele mono floreale dal profumo delicato che mantiene a lungo la sua forma liquida e leggermente viscosa. Il suo gusto delicato, dalle leggere note vanigliate, lo rende il dolcificante naturale ideale per tè e infusi, ma anche la sfiziosa farcitura, tutta da spalmare, di fette biscottate, gallette e pane casereccio. Qui puoi trovare una semplice ricetta per glassare le verdure di stagione con il miele di acacia, timo e mandorle per un mix di sapori e profumi davvero speciale!

Millefiori, l’ingrediente segreto per i tuoi dolci

Il miele millefiori è il più versatile in cucina, un ingrediente che esalta ricette dolci e salate. In particolare, le sue note floreali si sposano perfettamente con i gusti avvolgenti di dolci e torte, nella cui preparazione può essere utilizzato come alternativa allo zucchero, per ottenere una dolcezza intensa e golosa. Il miele millefiori sorprende e delizia anche in abbinamento a formaggi freschi come taleggio o squacquerone, creando un irresistibile equilibrio tra dolce e salato. Scopri la nostra ricetta per rendere cremoso il risotto con un pesto agrodolce di radicchio, miele, parmigiano e nocciole.

Di castagno, dolce compagno dei formaggi stagionati

Il miele di castagno è caratterizzato da un colore ambrato scuro, un sapore deciso e un retrogusto leggermente amarognolo: caratteristiche che non lo rendono adatto ad essere adoperato come dolcificante, perché rischierebbe di coprire e alterare il gusto di infusi e dolci. La sua intensità invece è perfetta per valorizzare i sapori forti dei formaggi stagionati, in particolare di pecorini e formaggi di fossa, ma anche della selvaggina in ricette più audaci e ricercate. Se vuoi uno spunto per un dessert a base di miele di castagno leggi la nostra ricetta con pesche grigliate, caprino e noci, gli ingredienti perfetti per contrastare il sapore forte del miele di castagno.

D’arancio, l’aroma ideale per torte e formaggi freschi

Un miele unico, intenso ma dal sapore delicato e leggermente agrumato, che richiama inevitabilmente il sapore e il profumo dell’arancia. Il miele d’arancio è un ingrediente molto versatile, ideale nella preparazione di dolci e torte, particolarmente indicato per arricchire yogurt e dessert con la panna montata.  Questo miele, inoltre, dà il meglio di sé anche in abbinamento a formaggi come scamorza, caciocavallo, ricotta e mascarpone, in ricette sia dolci che salate. Provalo in questa ricetta in abbinamento al rollè di maiale per donare alla carne un gusto agrodolce.